I CORSI

Il corso di rilievo intende fornire ai partecipanti le basi della rappresentazione grafica in ambito archeologico, trattando nel dettaglio tutte le fasi di elaborazione, dall’acquisizione dei dati sul campo fino alla restituzione grafica in formato vettoriale. Partendo da un’introduzione generale sui principi cardine del rilievo archeologico e sulla sua storia, verranno trattate le diverse tecniche di rilievo diretto e indiretto. Attraverso la presentazione in classe di esempi concreti e casi studio e partecipando poi ad una campagna di rappresentazione dal vero, gli studenti saranno messi nelle condizioni di impostare un rilievo archeologico in tutte le sue componenti, dalla scelta della metodologia di disegno in relazione al contesto, alla creazione della picchettatura e della rete topografica di riferimento, tramite l’utilizzo della stazione totale.
L’ultima parte del corso sarà infine dedicata alla vettorializzazione dei rilievi. Dopo una breve introduzione di un software CAD e sulle sue principali funzioni, i partecipanti si eserciteranno nella riproduzione in formato vettoriale dei propri elaborati o di alcuni rilievi forniti dai tutor.

Il corso di Fotomodellazione è un corso che introduce le principali metodologie e tecnologie utilizzate per la creazione di modelli 3D di strutture, oggetti e paesaggio, ottenuti da fotografie digitali. Partendo dalla teoria posta alla base di questa tecnica, verranno spigati i concetti principali e la filosofia di funzionamento dei software utilizzati durante il corso. Successivamente i partecipanti, divisi in gruppi, proveranno concretamente a realizzare modelli 3D in aula, prima utilizzando sequenze fotografiche fornite dal docente e poi affrontando una campagna di acquisizione dal vero.
Questa parte del corso sarà in parte svolta fuori dall’aula, in aree aperte nei dintorni dell’edificio che ospita le aule. L’ultima parte del corso è rivolta alla gestione dei modelli 3D prodotti e alla loro ottimizzazione al fine di creare render e produzioni per la stampa 3D o digitale (immagini e filmati) e di rendere i modelli pronti alla vettorializzazione (da rilievo 3D a 2D) e al loro utilizzo in altri software (inserimento in altri flussi di lavoro).

Il corso di rilievo intende fornire ai partecipanti le basi della rappresentazione grafica in ambito archeologico, trattando nel dettaglio tutte le fasi di elaborazione, dall’acquisizione dei dati sul campo fino alla restituzione grafica in formato vettoriale. Partendo da un’introduzione generale sui principi cardine del rilievo archeologico e sulla sua storia, verranno trattate le diverse tecniche di rilievo diretto e indiretto. Attraverso la presentazione in classe di esempi concreti e casi studio e partecipando poi ad una campagna di rappresentazione dal vero, gli studenti saranno messi nelle condizioni di impostare un rilievo archeologico in tutte le sue componenti, dalla scelta della metodologia di disegno in relazione al contesto, alla creazione della picchettatura e della rete topografica di riferimento, tramite l’utilizzo della stazione totale.
L’ultima parte del corso sarà infine dedicata alla vettorializzazione dei rilievi. Dopo una breve introduzione di un software CAD e sulle sue principali funzioni, i partecipanti si eserciteranno nella riproduzione in formato vettoriale dei propri elaborati o di alcuni rilievi forniti dai tutor.

Il corso introduce le principali metodologie e tecnologie utilizzate per la modellazione 3D di edifici e oggetti. La modellazione è una tecnica che permette di “disegnare” in 3D un oggetto, per esempio, partendo dalle sue misure reali, da disegni a mono libera o vettoriali. I modelli generati saranno “colorati” con immagini applicate alla superficie (mappe UV) per renderli reali, secondo delle procedure di acquisizione guidate.
La gestione delle luci, delle procedure di render e di animazione base di una scena, consentiranno di produrre sia immagini 2D che filmati utili a valorizzazione, divulgazione e diffusione. I modelli potranno anche essere inseriti all’interno di un flusso di lavoro funzionale alla creazione di applicazioni per la realtà aumentata, di realtà virtuale, di modelli stampabili in 3D, ecc. Nel corso verrà affrontato un caso reale come la ricostruzione di un ambiente in 3D, sfruttando tutte le tecniche spiegate in classe.

Il corso si presenta come un itinerario nelle problematiche della ricostruzione e rappresentazione 3D, analizzate da un punto di vista archeologico e non solo, mirato alla costruzione di una forma mentale che si relazioni a questo tipo di tecnologie apprendendo un flusso di lavoro utile, rapido e personalizzabile. Si affronteranno approfondimenti sia teorici che pratici, trascorrendo ore di esercitazione in aula a stretto contatto, toccando con mano dall’inizio alla fine tutti i passaggi necessari a creare un applicativo di realtà virtuale, dove poter navigare in prima persona (FPV) e interagire con i modelli presenti nella scena.
Si navigherà realmente in prima persona grazie al supporto di occhiali di realtà virtuale.

Modalità di svolgimento

• FULL – settimana completa: 8 ore al giorno per 5 gg, totale 40 ore (Min 5 – Max 15 persone).
Valevole per TUTTI I CORSI

• FRESH – weekend: venerdì pomeriggio 4 ore + 16 ore al weekend, totale 20 ore (Min 5 – Max 15 persone).
Valevole solo per i seguenti CORSI: CORSO BASE DI FOTOMODELLAZIONE PER L’ARCHEOLOGIA e
MODELLAZIONE 3D PER L’ARCHEOLOGIA (Attivabile anche in concomitanza con un corso full).

• FLEX – serale + weekend: 3 ore alla sera (19:30 – 22:30) per 5gg + 8 ore il sabato e 8 la domenica, totale 31 ore (Min 7 – Max 15 persone).
Valevole solo per i seguenti CORSI: FOTOMODELLAZIONE PER L’ARCHEOLOGIA – BASE,
FOTOMODELLAZIONE PER L’ARCHEOLOGIA – AVANZATO, MODELLAZIONE 3D PER
L’ARCHEOLOGIA e REALTÀ VIRTUALE PER L’ARCHEOLOGIA.

Dotazione personale

Per una compatibilità totale si consiglia l’uso di un pc portatile, mouse a rotella e Windows 7 o superiore. Esistono tuttavia versioni di programmi compatibili anche per sistemi MAC e Linux.

A chi è rivolto

Il corso è rivolto a studenti e professionisti che intendono imparare o approfondire le proprie conoscenze degli argomenti descritti.

Corsi svolti